Giulio Comuzzi


I fatti e i personaggi delle istituzioni che hanno spietatamente
stroncato la vita di Giulio a 24 anni


IL MARTIRIO DI GIULIO, VITTIMA DELLA PSICHIATRIA POLITICA E DELLA LOBBY DELLE AMMINISTRAZIONI DI SOSTEGNO:
il-martirio-di-giulio.pdf





La tragedia di Giulio: i responsabili sono ben noti

Il filmato, che in pratica è l'atto di nascita di questo sito, è sottoposto alla censura per alcune espressioni che turbano il candore dei signori della psichiatria di Trieste e del direttore generale della sanità in persona, Rotelli; che mi hanno lusingato con la loro denuncia di gruppo. Nessun'altra limitazione viene espressa nella sentenza del giudice. Il Piccolo, unico quotidiano di Trieste, ha rovesciato completamente il senso della sentenza. Perchè? Per chi?

Questa immagine è però diventata un simbolo, anche al di là dei confini nazionali, della resistenza alla spietata psichiatria politica instaurata in Italia da decenni. Verrà mantenuta in questa prima pagina.




Ecco qui di seguito il primo filmato di denuncia registrato qualche mese dopo l'assassinio di Giulio. E' stato reso pubblico alla presentazione di questo sito il 24 agosto 2007, giorno in cui Giulio avrebbe compiuto 25 anni.

GIULIO, VITTIMA DELLA PSICHIATRIA POLITICA DI TRIESTE

http://blip.tv/file/3890683


E questo è l'appello lanciato qualche tempo fa su youtube, ha superato le 30.000 visite. Le persone che sanno, se sentono di avere una coscienza, mi contattino.

CHI HA VISTO GIULIO IL 28 FEBBRAIO 2007 E' PREGATO DI CONTATTARE IL PAPA'

http://www.youtube.com/watch?v=6c7pIpe2Jog